Le nostre destinazioni

twizz
Slovenia - Vacanze Twizz


Slovenia - Vacanze GayLa Slovenia offre straordinarie opportunità per le visite e le esperienze per tutti i gusti e in tutte le stagioni. In territori così piccolo, altrove troverete difficilmente così tante attrattive naturali e culturali, così tante opportunità per passare in modo attivo il tempo libero. Anche se avete già conosciuto una buona parte della Slovenia, c'è sempre qualcosa di nuovo da scoprire.

Regalando numerose bellezze, la natura è stata molto generosa con la Slovenia. Il verde e movimentato paesaggio è per la maggior parte coperto da boschi, e sui pendii soleggiati delle colline cresce spesso la vite. Numerosi parchi naturali sono molto adatti alle gite nella natura, mentre nel Parco nazionale del Triglav si trova anche il più bel gruppo montano della Slovenia, le Alpi Giulie. Oltre alle alte cime alpine, sono molto popolari i monti e le colline in tutto il Paese.

I centri di cura naturale, le terme e i centri di benessere sloveni sono i pilastri dell'offerta per coloro che considerano importanti la salute e il benessere. Nei centri si intrecciano la tradizione plurisecolare, le esperienze del termalismo e i ritrovati degli esperti che si dedicano alla salute dell'anima e del corpo. Questi centri fanno parte delle destinazioni turistiche slovene di spicco, che offrono un ventaglio di opportunità di attività sportive, intrattenimento.
Periodo vacanza
Dal al
Destinazione
Tipologia hotel
Camera
 
Bambini
2/12 anni
Bambini
0/1 anni
 
 
SpartacusWorld.com

In Slovenia l'età del consenso è di 15 anni. Il movimento gay e lesbico in Slovenia ha una lunga tradizione: giá nel 1984 fu fondata la prima ONG per la tutela degli omosessuali "Magnus". E sempre nello stesso anno fu istituito l'omonimo festival cinematografico a Lubiana diventando successivamente un evento a scadenza regolare. Questo precoce impegno sul fronte omosessuale, che tra l'altro ha continuato a persistere anche dopo il raggiungimento dell'indipendenza, è in contrasto con la mentalitá della gente locale nei confronti dell'omosessualitá. I sloveni si mostrano piuttosto aperti e tolleranti nei confronti degli omosessuali ma allo stesso tempo ci sono ancora molti casi di omofobia e molte personalitá di rilievo non hanno ancora fatto il coming out. L'opinione pubblica va divendanto lentamente più liberale. Un rilevante contributo lo offre l'annuale Pride-Parade.

In giugno del 2005 è stata approvata la legge per le unioni registrate. La legge si occupa prevalentemente degli aspetti patrimoniali e regola l'impegno al mantenimento dei partner finanziariamente più deboli; tuttavia per quello che riguarda l'eredità, questa viene garantita in maniera molto limitata. La suddetta legge, inoltre, non apporta ne novità dal punto di vista dei diritti nel campo del sistema sociale (previdenza sociale, assistenza sanitaria, diritto alla pensione) ne stabilisce uno stato di parentela tra le persone.
Nel 2015 il governo aveva deciso di aprire l'istituto del matrimonio anche alle coppie omosessuali. Purtroppo però la legge non ha fatto in tempo ad entrare in vigore poiché l'opposizione, guidata dalla chiesa, ha indetto un referendum che si prefiggeva l'abolizione di tale legge. La maggioranza degli sloveni si è espressa a favore del quesito referendario e quindi contro il matrimonio tra persone dello stesso sesso. L'affluenza alle urne per questo referendum è stata solo del 35,65% degli aventi diritto.

Dal suo ingresso nell'Unione Europea questo piccolo paese, dove la cultura e il paesaggio alpino e mitteleuropeo si fondono armoniosamente tra loro, attira ancora più turisti. Per arrivare dalle fantastiche montagne fino alle suggestive coste adriatiche ci si mette davvero poco. La capitale Lubiana ha anche molto da offrire dal punto di vista culturale.

© Spartacus 2016 - www.spartacusworld.com