Le nostre destinazioni

twizz
Olanda - Vacanze Twizz


Olanda - Vacanze GayL’Olanda rappresenta una meta turistica molto richiesta e amata. Sono circa 11 milioni i turisti che ogni anno decidono di visitarla e arrivano da tutto il mondo affascinati dalle attrattive che questo piccolo ma vivace paese riesce ad offrire: i suggestivi paesaggi, le numerose città d’arte e uno stile di vita semplice ma intenso. Ad attirare inizialmente i turisti è il fascino dei mulini a vento, gli incantevoli fiori coloratissimi e la carismatica immagine degli zoccoli di legno lavorati a mano, ma altre ragioni subentrano a confermare la scelta di visitare l’Olanda: la sua architettura all’avanguardia, le continue mostre e gli eventi culturali, la sensibilità verso l’arte in generale. Una meta che sempre di più dimostra di essere adatta per giovani, adulti e famiglie con bambini. Gli stessi olandesi con il loro esser socievoli, schietti, accoglienti, contribuiscono a rendere piacevole il soggiorno in Olanda. Un’altra caratteristica fondamentale dell’identità di questo popolo è la tolleranza, valore che influenza ogni aspetto della vita nazionale: basti pensare che qui la popolazione si divide in maniera quasi paritaria in protestanti e cattolici ma ciò non ha portato mai a tensioni a differenza di altri paesi dove la religione spesso crea tensioni e veri scontri. Si dice gli olandesi siano intolleranti solo verso gli intolleranti. Conferma di questa apertura sociale sta anche nella politica dove per decenni si sono affiancate coalizioni di destra e di sinistra, nel sociale dove i gay possono sposarsi, chi vuole fumare marijuana può farlo liberamente e non ci sono pregiudizi verso chi decide di vestirsi in maniera eccentrica o di fare sesso selvaggio.Solo ultimamente, dopo che nel 2004, a seguito di una provocazione antislamica da parte di un celebre regista poi assassinato da un immigrato, il governo ha approvato una legge che impone a coloro che intendono prendere il permesso di soggiorno di superare un esame di ammissione in olandese sulla lingua e la cultura nazionale. Nonostante la vendita legale di marijuana e hashish, basti pensare che la si può ordinare dal menu di un coffeshop in un quartiere a luci rosse, ultimamente gli olandesi non gradiscono più la presenza di turisti che arrivano nel paese esclusivamente per le droghe e il sesso contribuendo ad arricchire la criminalità organizzata. Un’aria di cambiamento in tal senso sta avvolgendo tutta l’Olanda, a partire dalla capitale, la bellissima Amsterdam, che ormai ha riservato solo un unico quartiere alle attività sopracitate, lasciando incontaminato il resto della città affinché non perda il suo fascino antico. È forse una delle capitali più belle del mondo, ricca di storia e di cultura, ma in un viaggio in Olanda sarebbe un peccato non visitare anche altre città, grandi e piccole, altrettanto fascinose e accattivanti, su tutte Edam, Delft, Deventer e Haarlem. Vale quindi la pena visitare questo paese e il modo migliore è mescolarsi agli olandesi e lasciarsi catturare da luoghi assolutamente incantevoli: dai tipici locali dei centri affollati alle strade isolate dove andare in bicicletta, dalle campagne rigogliose agli affascinanti canali, il tutto in compagnia di gente sempre sorridente e gentile.
Periodo vacanza
Dal al
Destinazione
Tipologia hotel
Camera
 
Bambini
2/12 anni
Bambini
0/1 anni
 
 
SpartacusWorld.com

I Paesi Bassi sono conosciuti come uno dei Paesi più tolleranti del mondo. Ogni tipo di discriminazione in base all'appartenenza religiosa, alle idee politiche all'appartenenza ad una certa razza o ad una particolare tendenza sessuale etc. è vietata dall'articolo numero 1 della costituzione. L'omosessualità nei Paesi Bassi non è più punibile da già quasi un secolo. Nelle scuole, il tema dell'omosessualità è inserito nei programmi ministeriali per l'istruzione come contributo ad un reciproco rispetto e ad una reciproca tolleranza. Con una legge emanata già nel 2001, l'Olanda può vantarsi di essere il primo Paese al mondo che ha reso possibile la registrazione ufficiale delle convivenze tra coppie dello stesso sesso. Adesso è passata anche una legge che permette l'adozione anche a coppie omosessuali.

L'età del consenso è di 16 anni.

Dal 2008, un'assicurazione privata olandese lancerà la prima assicurazione sanitaria al mondo che si orienterà sui fabbisogni della comunità omosessuale. Il pacchetto assicurativo è stato studiato e progettato di comune accordo con diverse associazioni omosessuali e lesbiche e prevede cosiddetti "elementi rosa", come per esempio il diritto di farsi curare in ospedali gay-friendly, incentivi per la cura a casa e naturalmente una particolare attenzione al tema dell'HIV.

Nell'Olanda occidentale e cioè nel triangolo compreso tra Amsterdam, Rotterdam e Utrecht, il clima sociale per quanto riguarda l'omosessualità è particolarmente positivo. In questa zona la scena gay è molto attiva anche se in tutto il resto del Paese non è mai difficile trovare locali gay.

© Spartacus 2016 - www.spartacusworld.com