Le nostre destinazioni

twizz
Estonia - Vacanze Twizz


Estonia - Vacanze GayAvete mai desiderato mangiare salsicce di sangue accompagnate da un liquore sciroppato di origine sconosciuta, o attraversare una palude o ancora dormire con 80 intoccabili suore e novizie?
Potete fare tutto ciò in Estonia, un piccolo paese dalle stranezze sorprendenti e affascinanti.

Nonostante i rapidi cambiamenti avvenuti da quando, nel 1991, il paese ha conquistato la sua indipendenza, qui ci sono ancora un gran numero di tradizioni antiche, tra cui una lingua piena di suoni profondi ed entusiasmanti feste popolari sempre affollate.

Dai primi anni della sua indipendenza, quando occorrevano i buoni-pasto, si facevano le file per il pane, mancava il carburante e l'inflazione era alle stelle, l'Estonia è riuscita a risollevarsi e il livello di vita ora si avvicina a quello dei paesi occidentali, ma i prezzi non sono ancora proibitivi per chi viaggia in economia.






Periodo vacanza
Dal al
Destinazione
Tipologia hotel
Camera
 
Bambini
2/12 anni
Bambini
0/1 anni
 
 
SpartacusWorld.com

L'età legale è di diciotto anni, tuttavia con il permesso dei genitori questa può variare tra i quattordici e i diciassette anni. Nel 2004 l'Estonia ha introdotto una legge antidiscriminatoria per gay e lesbiche, che è stata poi modificata nel 2008. La legge sulle unioni civili è stata finalmente approvata, tuttavia le coppie omosessuali non potranno far autenticare la loro unione prima del 2016. 

La società, in generale, è piuttosto aperta e tollerante, tuttavia, l'immagine di due uomini che si tengono per mano in pubblico è ancora qualcosa di strano e insolito. A Tallinn l'offerta di posti e locali gay è piuttosto notevole, purtroppo però, sono in pochi coloro che sfruttano questa offerta. La scena gay è particolarmente vivace durante il fine settimana, durante il quale locali e discoteche restano aperti fino a tardi.

In estate la scena gay è più vivace ed internazionale che in altri periodi dell'anno: Tallinn si riempe di turisti da tutto il mondo, che addirittura, arrivano a superare il numero degli abitanti stessi. La "tacita tolleranza" degli estoni fa sì che ci si senta davvero benvenuti e che ci si integri facilmente all'interno della vita gay, che, dopo qualche cocktail, non è più così pacata come effettivamente potrebbe apparire in un primo momento.

Dal 2004 la tradizione del Gay Pride ha preso piede anche a Tallinn e viene celebrato annualmente nel mese di agosto con il nome di Moonbow Pride.
Gli omosessuali vengono ignorati dalla maggior parte della popolazione e vivono la propria sessualità in maniera più o meno nascosta. La capitale estone Tallinn, con la sua affascinante posizione sul mare, è una delle più belle città del paese e il suo centro storico è stato dichiarato patrimonio culturale dall'UNESCO.

© Spartacus 2016 - www.spartacusworld.com